Venezuela, morto l'ingegnere scomparso

Era scomparso mercoledì scorso. Il corpo di Guglielmo Marangoni (70 anni) è stato trovato ieri
in una cisterna nella sua abitazione a Punto Fijo. Sarebbe stato assassinato con cinque colpi alla testa

Punto Fijo - Un ingegnere italiano risiedente in Venezuela dal 2002, Guglielmo Marangoni di 70 anni, è stato ucciso mercoledì scorso. Il corpo è stato rinvenuto soltanto ieri in una cisterna nella sua abitazione Punto Fijo, nella zona di Falcon. Lo riferisce il quotidiano El Diario nel sito on line.

Il ritrovamento del cadavere A trovare il cadavere sono stati gli agenti del Cuerpo de Investigaciones Cientificas, Penales y Criminalisticas, dopo la denuncia di scomparsa fatta dalla moglie della vittima. L’ingegnere sarebbe stato assassinato con cinque colpi alla testa sferrati con un corpo contundente. Sospettati del delitto sarebbero tre uomini che si erano presentati alla villa mercoledì come giardinieri. Marangoni era originario di Vetralla, in provincia di Viterbo.