Ventenne denuncia: «Violentata in un giardinetto»

Una giovane di 20 anni ha denunciato alla Polizia di essere stata costretta a un rapporto sessuale da un immigrato dell’Est europeo, forse un albanese, sotto la minaccia di un coltello.
È accaduto sabato sera nella zona di via Chiaravagna, a Sestri Ponente. La ragazza è stata aggredita mentre rincasava. Inizialmente ha pensato che lo sconosciuto volesse rapinarla del cellulare. Poi, però, l’immigrato l’ha costretta a seguirlo in un orticello e qui l’ha violentata. Prima di andarsene, si è fatto dare il numero di telefono del cellulare e le ha preannunciato che l’avrebbe richiamata. La vittima della violenza ha specificato di non aver mai visto prima il suo aggressore. La giovane è stata visitata in ospedale, dove i medici hanno confermato l’avvenuto rapporto sessuale. Sul caso indagano gli agenti del commissariato di Polizia di Sestri Ponente.