Ventimiglia-Cuneo a vapore

È un capolavoro architettonico e ingegneristico straordinario ed è una delle poche ferrovie al mondo che consente ai normali treni di linea di superare in pochi chilometri un notevole dislivello tra le Alpi Marittime e il mare in uno scenario di incomparabile bellezza. A quasi un secolo dalla sua inaugurazione continua a essere considerata una delle opere ferroviarie più ardite d’Europa.
Parliamo della linea Cuneo - Ventimiglia - Nizza attiva dal 28 ottobre 1928 grazie al ventimigliese onorevole Giuseppe Biancheri che così facendo realizzò un collegamento diretto tra il Piemonte e Nizza. A Biancheri è intitolata l’associazione che oggi, a trent’anni dalla riapertura della linea Ventimiglia-Cuneo, si occupa della tutela, del rilancio e della riqualificazione di questa ferrovia, nonché della promozione turistica dei territori da questa attraversati.
Per domenica prossima l’associazione, in collaborazione con la Regione Liguria, ha organizzato un viaggio celebrativo a bordo del treno storico con una locomotiva a vapore 740 e quattro carrozze tipo «Corbellini».
Il treno partirà da Ventimiglia e, seguendo tutte le stazioni di linea, percorrerà Liguria, Francia e Piemonte, sfiorando in Val Roia l’antica «via del sale», attraversando parchi naturali e toccando la località sciistica di Limone Piemonte per la quale la linea ferroviaria è di vitale importanza. Raggiungerà poi Cuneo dove è previsto, all’interno della stazione, una degustazione di prodotti tipici liguri e piemontesi. Al pomeriggio, durante il viaggio di ritorno, tappa all’Eco Museo di Breil. L’iniziativa, a invito, è rivolta alle autorità regionali e nazionali, a tour operator e appassionati del treno. Per l’occasione verrà prodotto un dvd promozionale della giornata e del territorio, con ripresa del paesaggio e dei borghi della Val Roia, delle Valli Gesso e Vermenagna.