Ventiquattro bambini portati via dai pompieri

Paura anche nelle scuole della capitale. Ieri mattina una materna, in via di Boccea, è stata chiusa e ventiquattro bambini sono stati sgomberati dai vigili del fuoco perché i locali dell’istituto si erano improvvisamente allagati a causa del temporale, che non ha concesso tregua.
In particolare, nelle aule dell’edificio iniziava a entrare acqua, che fuoriusciva da un canale collocato a poca distanza dal complesso. I pompieri hanno deciso così di portare i piccoli in un’area allestita nella zona e di aspettare lì che i genitori venissero a riprenderli per portarli a casa.
Non è andata meglio agli alunni della scuola dell’infanzia Perlasca a Monte Cucco, nei pressi del Trullo, che ieri hanno dovuto consumare il pasto in classe con «pranzo al sacco» perché le infiltrazioni avevano reso inagibile la mensa dell’edificio.
«Abbiamo approvato, appena due settimane fa, una variazione di bilancio in XV municipio per più di 100mila euro - dichiara Augusto Santori, consigliere del Pdl - proprio per eseguire quegli interventi più urgenti, tesi a ridare sicurezza agli istituti del territorio. Ora ci troviamo a fare i conti con una manutenzione mai eseguita in trent’anni. Ci siamo assicurati anche che la Perlasca figuri nella mappatura voluta dal sindaco Gianni Alemanno sulle scuole che necessitano interventi strutturali immediati, ma è ora che anche il presidente del municipio si faccia finalmente carico di un contesto grave, ai limiti della tolleranza per le famiglie».