Ventisei ospedali in Liguria sono troppi

In riferimento al deficit registrato nei conti della Sanità Ligure ed ai rimedi ipotizzati dalla Giunta Regionale per risanare la situazione ormai deficitaria da anni, si parla di taglio drastico ai posti-letto e di aumento delle tasse per gli abitanti della Liguria.
Mi sembra che gli esperti abbiano più volte ribadito che il taglio dei posti-letto non risolve alcunché, mentre nessuno ha il coraggio politico di denunciare l’elevato numero di presidi nosocomiali a vario titolo (ospedali, università, istituti scientifici) che insistono sul territorio regionale da Ventimiglia a Sarzana: sono ben 26, con una spesa annuale di circa 3 miliardi di euro, quasi 6.000 miliardi di vecchie lire!!!
Asl 1 (imperiese): 2 Dea di I livello + 1 Ospedale con Pronto Soccorso,
Asl 2 (Savonese): 4 Ospedali, di cui 1 Dea di I livello + 1 Dea di II livello con 2 Pronti soccorsi,
Asl 3 (Genovese): 12 Ospedali, di cui 1 Dea di II livello + 2 Dea di I + 2 Istituti scientifici + 7 Ospedali con Pronto Soccorso o Primo Intervento,
Asl 4 (Lavagna): 3 Ospedali di cui 1 Dea di I livello + Pronto Soccorso,
Asl 5 (Spezzino): 2-3 Ospedali con 1 Dea di I livello.
Quando si parla di Dea si parla di una struttura dotata di tutte le specialità (dalla Rianimazione alla Dermatologia), funzionanti 24 ore su 24, dall’1 gennaio al 31 dicembre di ogni anno.
Trattasi quindi di una situazione altamente dispendiosa ed insostenibile: purtroppo i responsabili politici della Sanità Ligure non hanno mai - dico mai - avuto il coraggio di chiudere e riconvertire quelle strutture che sono superflue o addirittura pericolose per i cittadini e per i medici che ci lavorano.
Ogni anno è prevista una consultazione elettorale, ragion per cui guai a parlare di chiusura totale o riconversione di piccoli ospedali in residenze protette per anziani o lungodegenti.
Si preferisce aumentare le tasse alla popolazione, puttosto che affrontare le ire di cittadini residenti nelle vicinanze di questo o quel piccolo nosocomio.
Mi pare che questa Giunta Regionale, come le precedenti dello stesso o di altro colore, abbia intenzione di procedere in questo senso.
2007: elezioni comunali...
A buon intenditor poche parole!!!
Consigliere Comunale
Capo-gruppo
«Liguria Nuova»