Il vento che gira fra gli occitani

È ormai un piccolo caso Il vento fa il suo giro, il film di Giorgio Dritti sul pastore francese che si trasferisce in un paesino occitano delle montagne cuneesi. A Torino è stato programmato per quattro mesi, a Bologna per tre e a Milano è in programmazione da 15 mesi al cinema d’essai «Mexico». Con il film, dedicato a una «piccola patria», è stata premiata la pazienza e la testardaggine del suo regista, che si è occupato anche della distribuzione della pellicola.