Vento e ghiaccio Italia sottozero

Annunciata dopo qualche giorno di bel tempo e temperature sopra la media, la perturbazione di Natale ha portato sull’Italia neve e gelo, con le raffiche di vento che hanno spazzato tutto il centro-nord raggiungendo punte di 120 chilometri orari in Friuli. Le nevicate hanno interessato oltre 400 chilometri della rete autostradale, anche se non si sono verificati grossi disagi alla circolazione, e la colonnina di mercurio è scesa ampiamente sotto lo zero dal Veneto alla Toscana spinta giù dal vento che ha divelto alberi e cartelloni stradali, tetti e ponteggi, costringendo i vigili del fuoco a rispondere a centinaia di chiamate. E ora il rischio più grande è rappresentato dal ghiaccio, soprattutto sulle strade secondarie, visto che le temperature scenderanno ulteriormente su buona parte del paese. In Friuli restano isolate, ormai da 48 ore, circa mille persone, di cui 500 turisti: sono bloccati a Saunis, una località turistica della Carnia, da una frana. Problemi causati dal vento e dalle temperature polari anche in Veneto, Liguria e Toscana. L’ondata di maltempo dovrebbe spostarsi nelle prossime ore sulle regioni meridionali.