Ventotene, dove il mare è sempre più blu

Legambiente dà 4 vele all’isola e 3 a Gaeta, Ponza, Montalto e Tarquinia

È Ventotene, nell’arcipelago pontino, ad aggiudicarsi il primato del mare più pulito nel Lazio. L’isola del Tirreno con le sue acque cristalline e la splendida area marina protetta, ha ricevuto quattro vele, sulle cinque che rappresentano il punteggio massimo, nella Guida Blu 2007 di Legambiente. La settima edizione della guida, presentata ieri a Villa Celimontana, evidenzia le località del Lazio dove il mare è pulito e le acque sono limpide. Sono tre le vele conquistate dal mare di Ponza e Gaeta, sempre in provincia di Latina, stesso numero per Montalto di Castro e Tarquinia, in provincia di Viterbo. Le vele diventano due in altre località del litorale: Sabaudia, San Felice Circeo e Sperlonga in provincia di Latina e Santa Marinella e Ostia sul litorale romano. Ultime in classifica sono Terracina e Anzio, con una vela.
La qualità delle acque si deve coniugare col rispetto per l’ambiente. Nello specifico, le località maggiormente sensibili alla difesa dell’ambiente sono Ventotene, insieme a Sabaudia e Sperlonga. A Montalto e Santa Marinella, la buona funzionalità dei servizi è garantita. La situazione di disagio ambientale che permane a Nettuno e Fondi non permette invece l’inserimento in classifica. Legambiente premia non solo la bellezza delle acque, ma anche la capacità di queste località di offrire un buon servizio alle persone disabili che non vogliono rinunciare al mare. Terracina, San Felice Circeo, Tarquinia e Montalto sono le località maggiormente accessibili per i disabili. Quanto alla corretta gestione del territorio, bene Anzio e a Montalto, comuni che hanno promosso iniziative di controllo sui rifiuti, come la raccolta differenziata, contro gli scarichi abusivi e gli sversamenti in mare. Per chi desidera fare vacanze in acque dolci, Guida Blu ha dedicato una sezione alle località che si affacciano sui laghi: quattro vele a Bolsena, Montefiascone, Anguillara, Sabazia e Nemi. Seguono Bracciano, Trevignano Romano, Caprarola e Ronciglione con tre e Castel Gandolfo con due.