La vera eleganza del gentleman parte dalle stoffe

Uomini esperti di fibre e tessuti, di gusto e di temperamento, che hanno espresso il significato di un termine tanto di moda in questi anni: attitudine, l'atteggiamento che come dice un anonimo, è una piccola cosa che fa una grande differenza. E nessuno può dimenticare, infatti, l'impareggiabile eleganza di un industriale tessile come Vittorio Solbiati o quella dell'imprenditore stilista Nino Cerruti e del re del cashmere da poco scomparso Sergio Loro Piana. E proprio sulla necessità di trasferire ai giovani l'arte del saper vestire cominciando dalla materia prima, si è svolto a Milano un incontro organizzato da Reda, azienda biellese che da quasi 150 anni produce pregiati tessuti di lana per le più altolocate maison di moda al mondo. Tema: «Il Gentleman sul filo dello stile». A dibattere l'argomento caro al giovane - e non a caso elegante - Ercole Botto Poala, amministratore delegato di Reda, giornalisti di moda, blogger, designer coinvolti in una discussione appassionante. La quale non poteva non toccare i nuovi media che esigono, come ha sottolineato Simone Marchetti, giornalista e web influencer un nuovo punto di osservazione. «Perché la questione non è cosa comunicare ma come». Inutile dire che quando si tocca l'argomento «rete» il dibattito s'infiamma: com'è possibile avvicinare i giovani gentleman di oggi all'eleganza di ieri, intesa come cultura dello stile e attenzione per la qualità delle materie prime, si chiede l'azienda biellese? «Conservando e tramandando l'eredità culturale della tradizione italiana, non facciamo altro che esaltare concetti come eleganza e stile - ha commentato Ercole Botto Poala - e mi sembra che oggi ci sia una consapevolezza diversa di questo nostro essere italiani e saper fare bene, una nuova chiave di lettura del made in Italy, che saprà ritagliarsi un ruolo da protagonista nel mondo dello stile». Ce lo auguriamo tutti così come ci auguriamo che incontri come questi - il primo di una serie - possano promuovere l'arte del bel vestire, il nostro petrolio. «L'eleganza è un fatto culturale - ha commentato Sergio Colantuoni, moderatore della serata - il guardaroba ideale non esiste poiché in continua evoluzione, facendo sentire chi lo indossa a proprio agio nelle varie attività della giornata, proprio come un funambolo in equilibrio sul filo della vita».