La vera leggenda dei canestri sotto la Lanterna

Sono poco più di duecento pagine, in un continuo susseguirsi di nomi, date, classifiche e foto, a colori ma tante in bianco e nero, perché la storia del basket, qui in Liguria, va indietro agli anni Trenta.
Storia, ma anche leggenda, come dice il titolo del libro di Franco Carozzi «La leggenda del grande basket sotto la Lanterna», edito dai Fratelli Frilli e freschissimo di stampa, essendo datato novembre 2006. E proprio come recita il titolo queste duecento e passa pagine raccontano la storia del basket genovese dagli esordi fino ai nostri giorni, tutto attraverso le convolgenti immagini fotografiche dell’epoca e le testimonianze di chi ha vissuto in prima persona gli eventi di quegli anni. A tirare le fila di questo «romanzo» uno che di basket se ne intente e che di basket ha vissuto per lunghi anni. L’autore, infatti, apuano di nascita ma genovese di adozione da oltre quarant’anni, ha fatto il suo ingresso nel mondo della pallacanestro da giovanissimo. Un curriculum di tutto rispetto, ma soprattuttto tanti e tanti anni passati nelle palestre o ai bordi del parquet di quel Palasport, che - come dice il figlio Federico nella prefazione - oggi i giovani e i giovanissimi conoscono come il «padiglione S» della Fiera del mare, ma che per molti significa soltanto una cosa: grande basket. E allora il ricordo va indietro nel tempo agli eventi entusiasmanti che si sono succeduti fino alla fine degli anni 70. Un nome per tutti: la mitica Emerson, squadra genovese allenata da Luicano Bertolassi, con quel Marquinho, al secolo Marcos Abdalla Leite, venuto dal Brasile che «faceva spellare le mani agli spettatori».
Ma dove sono finiti i protagonisti di questa storia, «i ragazzi di allora», come li chiama Franco Carozzi? La risposta si trova sul campo dell’Ardita di Nervi, dove gli ex cestisti continuano a darsi battaglia in coloratissime gare che il più delle volte finiscono... con le gambe sotto il tavolo. Chi volesse qualche dettaglio in più, lo può trovare nel libro in vendita a 18 euro.