La vera pasta strega i francesi

Si ha un bel proporre la vera cucina italiana nel mondo, poi bisogna però fare i conti con le abitudini del Paese in cui ci si trova e allora ecco che a Equip’Hotel, fiera parigina dell’attrezzatura alberghiera, sono sfilati, da domenica a giovedì scorsi, Fabio Baldassarre, Massimo Bottura, Moreno Cedroni, Carlo Cracco e Niko Romito (nella foto). All’interno dell’area allestita dalla Fipe, la federazione italiana dei pubblici esercizi, ognuno di loro ha tenuto due lezioni di altissima qualità a un pubblico che non restava a bocca aperta solo perché l’aveva sempre piena di ottimi assaggi. Cedroni ad esempio, ha illustrato due modi diversi per preparare la pasta, prima una lunga (gli inossidabili spaghetti) e poi una corta (paccheri, molto modaioli), formati cotti direttamente nel sugo. E Cracco ha fatto altrettanto con il risotto. I francesi, sempre avari di complimenti verso noi italiani, alla fine si sono dovuti ricredere e almeno per pasta e riso ci ascoltano.