Verdasco, il tennista che ha naso (rifatto)

Una vita da playboy, una fidanzata (Ana Ivanovic) da urlo. Ma il 25enne spagnolo ha rinuciato a tutto per fare sul serio in campo. E in due mesi ha vinto la Davis e ora è in semifinale agli Australian Open

Fernando Verdasco non è uno che faceva molta fatica: papà ricco, due campi da tennis nella villa di casa a Madrid, un allenatore personale fino quando aveva 8 anni. E poi vestiti alla moda, look da playboy del sabato sera e perfino un naso rifatto per essere ancora più appetibile. Insomma, sembrava tutto tranne che un tennista, anche se qualche risultato l'aveva ottenuto. Ma a 25 anni rischiava ormai di essere uno spagnolo di passaggio se un giorno, in Argentina, folgorato sulla via della coppa Davis, Verdasco non avesse improvvisamente deciso di fare sul serio: è successo - lo scorso novembre - che la Spagna orfana di Nadal andasse a vincere in trasferta l'insalatiera e che Fernando - trovatosi improvvisamente protagonista della sfida - risulti decisivo: «È stato il giorno che mi ha cambiato la vita». Buttati via i panni del Tony Manero del 2000, Verdasco si è rifugiato a Las Vegas per passare le vacanze di Natale a casa Agassi, il suo idolo. Il quale - prima di partire con la moglie Stefi Graf per le vacanze sulla neve - lo ha lasciato alle prese del suo vecchio preparatore atletico Gil Reyes, non prima di avergli lasciato qualche consiglio: «Mi ha detto come devo allenarmi, quali tornei devo puntare, quali settimane è meglio che carichi il lavoro». In pratica gli ha spiegato come diventare un tennista vero. Così a quel punto da playboy ecco che Verdasco decide di fare sul serio: molla la fidanzata Ana Ivanovic - la più bella del tennis - per evitare di distrarsi, vince il torneo di Brisbane e adesso, dopo aver eliminato il francese Tsonga, è arrivato in semifinale degli Australian Open dove se la vedrà con il numero 1 Nadal: «Lo so che è difficile, quasi impossibile. Ma mi sento di poter battere chiunque: adesso non mi pongo più limiti». L'unico, forse, è quello di andare a letto presto la sera. Risultati. Quarti uomini: Verdasco (Spa) b. Tsonga (Fra) 7-6, 3-6, 6-3, 6-2; Nadal (Spa) b. Simon (Fra) 6-2, 7-5, 7-5. Semifinali: Nadal-Verdasco, Federer-Roddick. Quarti femminili: Dementieva (Rus) - Suarez Navarro (Spa) 6-2, 6-2; S. Williams (Usa) b. Kuznetsova (Rus) 5-7, 7-5, 6-1. Semifinali: Safina_Zvonareva, Dementieva-S. Williams.