Il verdiniano D'Anna: "Ala è finita, Renzi fondi il Partito della Nazione"

Renzi, secondo il senatore Vincenzo D'Anna, deve "far confluire il Pd in questo nuovo soggetto politico è un atto di coraggio" che "ci porta alla Terza Repubblica"

"L'esperienza di Ala è finita, perché è finita l'idea di dare un sostegno alla politica riformista proposta da Renzi. Superata questa fase specifica, va ripensato il collocamento delle forze moderate e liberali rispetto alla fase nuova che si prospetta. Una volta raggiunta una certa massa critica, dobbiamo proporre a Renzi di tagliare il nodo gordiano con i suoi oppositori interni ed esterni, attraverso la creazione di un nuovo soggetto politico, il Partito della Nazione". Il senatore verdiniano Vincenzo D'Anna, nel corso di un'intervista rilasciata a un quotidiano campano, lo dice apertamente: Renzi deve fondare un suo partito.

Per il senatore verdiniano Renzi dovrebbe creare "un aggregato che lasci fuori cattocomunisti come Rosy Bindi e veterocomunisti come Bersani e D'Alema, che hanno un'idea anacronistica dello Stato e della società". Il bacino elettorale a cui attingere è quello del 13 milioni di sì ottenuti il 4 dicembre scorso, come osserva anche Marcello Sorgi nel suo editoriale su La Stampa. "C'è un 59% che non ha voluto Renzi, ma è un 59% fatto da tante componenti. Dall'altro lato c'è un 41% che invece crede solo in lui", spiega D'Anna che dà due opzioni a Renzi: "prendere la via di casa o andare dritto, pur col rischio di schiantarsi. Mi permetto solo di ricordare, però, che un anno e mezzo lontano dal potere allontanano anche dalla gente. Senza potere parlamentare Renzi muore". Il nuovo partito non può, però, nascere con lui, Verdini o Alfano."Siamo tutti soggetti usurati dall'aver partecipato ad un'altra stagione politica. Possiamo essere sicuramente partecipi di un nuovo processo, ma non possiamo pretendere di guidarlo". Per D'Anna "far confluire il Pd in questo nuovo soggetto politico è un atto di coraggio" che "ci porta alla Terza Repubblica". "Ricordo che il Pd nacque dalla fusione di Pds e Margherita: questo processo va ulteriormente allargato e aggiornato ai tempi correnti", conclude il verdiniano.

Commenti

Anonimo (non verificato)

pierluigi57

Gio, 08/12/2016 - 13:18

sarebbe ora!

beale

Gio, 08/12/2016 - 13:21

Il partito della nazione non è una fissa di Verdini ma un piano di cui fa parte anche Berlusconi che vede nel taglio delle ali estreme della politica la durata dei governi e la conseguente governabilità. Renzi è in aspettativa.

Ritratto di Zaakli

Zaakli

Gio, 08/12/2016 - 13:38

Ottima idea! Poi racconteranno alla gente dove si trovano gli alberi sotto ai quali sotterrando le monete si trasformano in pezzi di carta da 500 e anche che per la ripresa bisogna comprare a renzinuccino uno Shattle... per fare prima!!! Oramai la gente ha inteso e qualsiasi costume indossino non avranno futuro...! A dire il vero il loro unico futuro lo vedrei a vivere con 1.000 euro al mese per vedere cosa significa... Sopravvivere!

Villanaccio

Gio, 08/12/2016 - 13:40

Caro Berlusconi, ero del PDl ma da quando per mania di protagonismo non solo hai mai trovato un tuo successore ma perfino tutti i tuoi ex fedelissimi da Casini a Bondi, Alfano, Fitto, Verdini, Parisi, ti hanno abbandonato, stai perdendo l'occasione di fare veramente con Renzi un partito della Nazione con più del 45 % di voti (quelli del SI più quelli di F.I.) e far governare il Paese da una persona capace di metterci la faccia e di avere la forza degli anni per cambiare veramente questo Paese. Verdini che non è stupido, anche se con qualche scheletro nell'armadio, l'ha capito.....Solo così potrai ripulire il PD dai dinosauri e "pettinatori di bambole" lasciando ai margini 5 stelle,, destra e sinistra... Se non lo hai ancora capito....

Villanaccio

Gio, 08/12/2016 - 13:42

Ditemi se non ha ragione ? Per il senatore verdiniano Renzi dovrebbe creare "un aggregato che lasci fuori cattocomunisti come Rosy Bindi e veterocomunisti come Bersani e D'Alema, che hanno un'idea anacronistica dello Stato e della società". Il bacino elettorale a cui attingere è quello del 13 milioni di sì ottenuti il 4 dicembre scorso, come osserva anche Marcello Sorgi nel suo editoriale su La Stampa. "C'è un 59% che non ha voluto Renzi, ma è un 59% fatto da tante componenti. Dall'altro lato c'è un 41% che invece crede solo in lui", spiega D'Anna che dà due opzioni a Renzi: "prendere la via di casa o andare dritto, pur col rischio di schiantarsi.

killkoms

Gio, 08/12/2016 - 13:53

il partito degli ipocriti fiorentini!

Ritratto di orione1950

orione1950

Gio, 08/12/2016 - 14:00

Parla di terza repubblica e vuole ricostruire la democrazia cristiana. Valli a capire questi politici; sono talmente legati al passato che non hanno futuro!

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 08/12/2016 - 14:01

Ecco, bravi, fate il partito della nazione. Poi vedremo di chi è quel 40% di voti.

scimmietta

Gio, 08/12/2016 - 14:02

Partito della naione o partito della Toscana?

Ritratto di malatesta

malatesta

Gio, 08/12/2016 - 14:10

Partito della Nazione = Partito Fascista...sotto vesti diverse..

roliboni258

Gio, 08/12/2016 - 14:20

Marcelo Sorgi dice delle grandi cxxxxxe,nel 40% ci sono tanta gente che lo hanno votato perche' hanno fatto un terrorismo politico,banche in fallimento ecc.ecc.ecc

CALISESI MAURO

Gio, 08/12/2016 - 14:20

E' un'ottima idea, altrimenti questi ritornano tutti in FI e il Silvio se li riprenderebbe pure:))

unosolo

Gio, 08/12/2016 - 14:21

prescrizioni dovrebbero abolirle , serve personale serio e leale , altro che giurare fedeltà alla Nazione questi se ne fregano di tutti,. vogliono essere protetti e maturare vitalizi e pensioni anche doppie ,.,.

Libero1

Gio, 08/12/2016 - 14:37

I traditori verdini,alfano lupi e company il nome del suo nuovo non dovrebbero chiamarlo "il partito della nazione" ma "il partito dei traditori".

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 08/12/2016 - 14:44

Certamente un matrimonio Renzi - Verdini sarebbe promettente per una totale distruzione del bel paese. Auguri e figli maschi, magari anche un po' "verdini", per chi piace.

Ritratto di giorgio51

giorgio51

Gio, 08/12/2016 - 15:12

Questi elementi vanno radiati a vita dall'amore politica, costretti a fare i pastori o gli operatori ecologici se saranno in grado e ne dubito

Libertà75

Gio, 08/12/2016 - 15:57

e cosi gli ex comunisti vennero fagocitati dai democristiani... forse sarà proprio l'anima più a sinistra di questo Paese a rimpiangere la prima repubblica, quando i comunisti e socialisti potevano parlare di poveri e di interventi sociali... oggi i temi storici della sinistra sono toccati da Grillo, Salvini e Meloni

Orsodoro

Gio, 08/12/2016 - 16:06

praticamente viene rifondata la Democrazia Cristiana

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Gio, 08/12/2016 - 16:07

Mai sentite tante idiozie in una volta sola. Questo D'Anna confonde la nazione con la massoneria.

g-perri

Gio, 08/12/2016 - 16:19

Nessuno dei potenziali partiti che potrebbero finire nel partito della nazione avranno mai il mio voto. Se non lo costituiscono prima delle elezioni sono capacissimi di farlo dopo, come hanno fatto Alfano e Verdini con i voti rubati a Forza Italia. Se il bullo toscano e la sua cricca dovessero nuovamente tornare a governare non sarà mai con il mio voto.

giosafat

Gio, 08/12/2016 - 16:25

Anche Sorgi prende cantonate; è finito l'effetto sorpresa, nel 40% di voti per il sì c'è di tutto e di più. I più cauti attribuiscono a Renzi il 30% in quota PD, quota che si andrà ora però frantumando. Se poi si devono anche apparentare con Verdini ci sarà il fuggi fuggi generale. Forza Italia non ha più voti da mettere nel piatto: il partito della nazione è già morto...e sepolto.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Gio, 08/12/2016 - 16:32

Verdini, Alfano e tutta la pattuglia NCD (Non Conosco Dignità) sono consapevoli che non saranno mai rieletti. A destra non li voterebbe nessuno, a sinistra c'è già il PD, perché votare per loro? La loro speranza è fare un partito con qualcuno che possa raccogliere voti, e questo, secondo loro, potrebbe essere Renzi. Ma, ammesso che Renzi non si renda conto che con quei due non va da nessuna parte, perché chiamarlo "partito della nazione"? Si vergognano a chiamarlo Democrazia Cristiana?

unosolo

Gio, 08/12/2016 - 16:36

il ritorno dei morti viventi o dei trombati ?

Ritratto di Manigoldo55

Manigoldo55

Gio, 08/12/2016 - 16:42

Ma questi voltagabbana dovrebbero essere già a casa da quel mo' ma quando faranno una legge che chi cambia casacca in corsa se ne va a casina subito.... TOSCANACCIO MANEGGIONE IN GALERAAAA