La vergogna del Cba diventato un deposito

Non solo gli esami, ma anche i traslochi non finiscono mai.
Sembra che sia così per il Cba, eccellente centro di ricerca biotecnologica avanzata che vantiamo l'onore di ospitare proprio qui a Genova in cima alla collina di San Martino, che da almeno un anno vive l'impietosa situazione di fungere da magazzino, o forse discarica, di apparecchiature vecchie da dismettere o da traslocare in altri laboratori.
Sedie e tavoli, cappe, filtri, centrifughe e altro materiale da laboratorio giace abbandonato, nel pianerottolo del secondo piano, tra la torre A e la B, davanti alle porte dei laboratori. Un problema serio di sicurezza, oltre che di apparenza, dal momento che sono molte le visite di ricercatori da tutto il mondo che si trovano a vagare tra cumuli di materiale che forse potrebbe anche essere buttato, o almeno meglio conservato.
I soldi della ricerca sono così pochi da non poter permettere ai ricercatori nemmeno di lavorare in condizioni dignitose e in un ambiente sicuro?