La verità del «Codice da Vinci»: è sparito il dodicesimo apostolo

Com’è noto, oltre che su presunti «documenti segreti», che a un esame serio si sono rivelati falsi, il Codice da Vinci fonda la sua tesi sull’aspetto presuntivamente femmineo dell’apostolo che nell’Ultima Cena di Leonardo appare alla sinistra del Cristo e che dunque non sarebbe, come si è finora ritenuto, l’apostolo Giovanni ma nientemeno che la Maddalena.
E qui mi stupisce che fra le confutazioni che fin qui ho letto e ho visto in tv non figuri quella che invece mi sembra tagli la testa al toro: premesso che, come ha dichiarato Sgarbi in un dibattito televisivo, i grandi capolavori pittoreschi del Rinascimento sono fedeli ai testi sacri, se ciò fosse vero nel dipinto di Leonardo rimarrebbero solo undici discepoli laddove, secondo non solo i Vangeli canonici ma anche quelli gnostici, gli apostoli erano dodici. E poi, Giovanni quale sarebbe degli undici? O Leonardo l’avrebbe lasciato fuori, proprio lui, l’«apostolo prediletto»?