La verità sulla sfida dell’Auditel

Roma. Il duello tra i leader dei due maggiori partiti continua a colpi di Auditel. Nella conferenza stampa andata in onda martedì sera su Raidue, il risultato degli ascolti ha fatto segnare un vantaggio per Walter Veltroni. Per quest’ultimo, andato in onda dalle 21:49 alle 22:35, 3,8 milioni di spettatori. Per Silvio Berlusconi, intervistato dalle 21:06 alle 21:40, 3,1 milioni. Un dato che ha fatto esultare il numero uno del centrosinistra: «I dati degli ascolti corrispondono a un sentimento di cambiamento che si fa strada». Stessa convinzione per il ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni: «Il 2% in più di share spiega il motivo percui Berlusconi non vuole il faccia a faccia». Opposto il giudizio di Gianfranco Fini: «Come si fa a sostenere una tesi del genere? Veltroni non capisce che gli ascolti dipendono anche dalla trasmissione in contemporanea di Roma-Manchester: continui così e il 14 avrà un’amara sorpresa».