Le verità tardive di Toni Negri

Con la prontezza di un vero maestro del pensiero, solo una decina di anni in ritardo, Toni Negri è stato fulminato dalla verità filosofica sui no global: «I movimenti hanno un progetto politico valido? No, sono solo distruttivi, non costruttivi», ha detto al mensile culturale Diogene. Ecco, ci ha riflettuto a lungo, gli ci sono volute un po’ di città messe a ferro e fuoco e una sfilza infinita di occupazioni e «No» contro tutto, perché anche il maître à penser dell’altromondismo si convincesse che i no global, filosoficamente parlando, tendono a spaccare qualche vetrina di troppo. Attenzione, l’ex di Potere operaio entro il 2018 prevederà che la sinistra radicale italiana è entrata in crisi.