Il vero lusso? È il relax Ora la natura dà le regole e il verde entra in casa

Visionnaire presenta la nuova collezione nel rispetto dell'ambiente. Sempre più pregiata

Gioia Locati

Il lusso di cambiare restando fedeli a se stessi. Così Visionnaire, storica azienda bolognese impegnata nell'arredare residenze di pregio, annuncia la propria «evoluzione». Una re-evolution come la definisce l'art director Eleonore Cavalli. All'insegna del verde, del benessere, del rispetto dell'ambiente e della freschezza.

Si potrà ammirare in anteprima a Milano la nuova collezione sia al Salone del Mobile (padiglione 5 stand L15-M18) che durante il Fuori Salone, negli spazi Visionnaire di piazza Cavour 3 e via Turati 2.

«Se dovessimo racchiudere in una parola questo nuovo corso lo definiremmo Greenery come la tonalità pantone dell'anno - spiega Eleonore Cavalli - La natura è uno spazio da vivere in cui potersi abbandonare e ne favoriamo l'ingresso in casa». Il verde «dialoga» con gli arredi come hanno già intuito i grandi architetti, da Boeri a Cucinella (progettisti, entrambi di due torri sostenibili nell'avveniristico quartiere milanese di porta Nuova). A suggerire la nuova sensibilità del marchio anche la scenografia del padiglione in Fiera: un cuore verde farà da cornice agli arredi: letti, divani, poltrone e accessori, caratterizzate da linee più asciutte rispetto alle precedenti collezioni. «Il nostro cliente ama gli effetti scenografici, in questo caso gli diciamo che può anche rigenerarsi in un cuore verde.

Una proposta di lusso contemporaneo che risponde anche a esigenze interiori». L'evoluzione green porta con sè la ricerca di materie prime a basso impatto ambientale. Ecco la linea di arredi sia in resina polimorfica brevettata che consente di sostituire le classiche ecopelli, con risultati di grande effetto sia quella per hotel e locali con materiali riciclabili al 100%, «carbon neutral» poichè la produzione di CO2 è compensata dalle piantagioni certificate.

Si chiamerà «Cosmical» l'allestimento del Fuori Salone esposto nello spazio di piazza Cavour, un invito a riflettere sulle origini del mondo e sui materiali primari, dall'acqua al ghiaccio, dalle cortecce degli alberi alla terra ai vulcani. Sono previste 5 installazioni e un party su invito.

Il marchio Visionnaire conta oggi circa 2.000 articoli progettati da designer italiani e stranieri. Compone collezioni complete per residenze da sogno, hotel, alberghi, lussuosi club; arreda salotti, cucine, bagni, camere, studi e spazi da esterno. Annovera 23 negozi monomarca e 250 esclusivisti in 55 Paesi. Fra i creatori della nuova collezione si distinguono Steve Leung, Alessandro La Spada, il duo Maurizio Manzoni e Roberto Tapinassi e l'architetto Mauro Lipparini.

Fra i pezzi esposti le poltrona «Grace» di Leung, in velluto a due toni con lavorazione cannetè e telaio in metallo; il tavolino in legno di eucalipto con basamento in acciaio di Alessandro La Spada e il divano «Green Life» di Manzoni e Tapinassi, adatto alll'esterno è in legno massello, con braccioli e schienali in cuoio, cuscini morbidi e decorazioni metalliche.