Il vero padre: «Con la madre Marisa un idillio di sei anni»

San Paolo. «Carla è nata da una relazione a Torino che abbiamo avuto io, allora 19 anni, e Marisa, di 32, sposata con Alberto». Così l’impresario italiano residente a San Paolo del Brasile, Maurizio Remmert, 61 anni, il vero padre di Carla Bruni, ha iniziato una sua intervista esclusiva al quotidiano brasiliano Estado de S.Paulo.
«So da sempre che è mia figlia, da quando è nata quarant’anni fa - prosegue Remmert, capelli bianchi, faccia simpatica, fisico atletico, che abita a San Paolo da 32 anni -. Vivevamo a Torino. Ci siamo conosciuti con Marisa Tedeschi nell’ambiente musicale della città. Lei era pianista. Alberto, suo marito, era imprenditore e compositore. Ho suonato molto tempo con Marisa. Vissi una grande storia d’amore con lei, durata sei anni: non fu un caso fugace. Lei era sposata e all’epoca non abbiamo rivelato chi era il vero padre quando Carla è nata nel 1967». Remmert spiega che questa storia era straconosciuta nella Torino-bene dell’epoca, «ma per natura noi dell’Italia del nord siamo discreti». «Anche Alberto Bruni Tedeschi seppe la verità poi, quando cominciò a star male (morì nel 1996) Marisa disse a Carla chi era il vero padre». Remmert ha detto che dopo quest’unica intervista si richiuderà di nuovo nella pace della sua vita: «L’ho fatto solo per controbattere le stupidate scritte in questi giorni».