Verona, chiude la casa di Giulietta: 7 giorni per pulirla dalle firme

I lavori riguarderanno in particolare la speciale pulizia delle pareti esterne dell’edificio e
dell’androne del cortile, imbrattati dalle firme che gli innamorati di tutto il mondo lasciano
durante la loro visita

Verona - Gli innamorati che ogni giorno visitano il balcone più famoso del mondo per una settimana resteranno delusi. La Casa di Giulietta infatti chiude al pubblico per lavori di manutenzione. Lo ha deciso l’amministrazione comunale scaligera che ha avviato gli interventi straordinari sul sull’edificio e sul cortile, che ospita la celebre statua di Giulietta, accarezzata ogni giorno da centinaia e centinaia di turisti.

La Casa di Giulietta, resa immortale dalla commedia di William Shakespeare che ambientò a Verona la contrastata e tragica storia d’amore tra Romeo Montecchi e Giulietta Capuleti, è infatti il monumento più visitato nel paese dopo i Musei Vaticani. I lavori riguarderanno in particolare la speciale pulizia delle pareti esterne dell’edificio e dell’androne del cortile, imbrattati dalle firme che gli innamorati di tutto il mondo lasciano durante la loro visita: un «rito» accompagnato dalla cattiva abitudine di appiccare i bigliettini con il chewin-gum.

E anche a Verona ha fatto capolino qualche «lucchetto d’amore», sull’onda della moda scoppiata a Roma e alimentata dai romanzi di Federico Moccia. Anche i lucchetti saranno rimossi. La Casa di Giulietta riaprirà martedì prossimo, 15 gennaio, tutto il tempo per preparare le celebrazioni in occasione della Festa degli innamorati che da qualche anno ha come inevitabile fulcro il luogo simbolo dell’amore in tutto il globo.