Verona, la città di Romeo e Giulietta diventa la capitale mondiale della poesia

Il 18 e il 19 marzo la splendida città veneta ospiterà le celebrazioni della «Giornata Mondiale della Poesia» patrocinata dai Ministeri dei Beni Culturali e degli Esteri. In programma un omaggio al grande Tonino Guerra, ospite d'onore della kermesse

La culla di Romeo e Giulietta incoronata capitale mondiale della poesia. Il 18 e il 19 marzo Verona ospiterà infatti le celebrazioni della «Giornata Mondiale della Poesia» patrocinata, tra i molti sostenitori, dal Ministero dei Beni Culturali e dal Ministero degli Esteri. L'evento si apre con la rappresentazione di un film sceneggiato da Tonino Guerra e proseguirà il giorno successivo con l'incontro con il grande poeta e sceneggiatore italiano da sempre in prima linea nella lotta in difesa dell'ambiente e della natura, e con la partecipazione dei maggiori esegeti internazionali, tra cui le testimonianze di registi, produttori, attori e critici letterari che hanno collaborato con lui.
In tale contesto, è stato promosso il concorso nazionale «Gocce», un sms per salvare l'acqua con una poesia, le cui premiazioni si svolgeranno sempre il 19 marzo a Verona. Tra gli ospiti d'onore presenti, Tonino Guerra, che riceverà la medaglia e il diploma d'onore dell'Accademia Mondiale della Poesia da parte del Cancelliere, il professor Nadir M. Aziza. Durante la giornata sono previste letture incrociate e tavole rotonde con la presenza di esperti internazionali per discutere della poesia e della sceneggiatura di Tonino Guerra e un'intervista fotografica di Giuseppe Saponara autore e regista, nonché direttore artistico della manifestazione. Lo spettacolo prevede anche uno spazio musicale ad altissimo livello con il Duo «El Tango» con la partecipazione di Mario Stefano Pietrodarchi (bandoneon) e Luca Lucini (chitarra). A conclusione delle due giornate, la sera del 19, lo spettacolo di marionette a filo «La bellezza della parola», omaggio alla poesia di Tonino Guerra, a cura della Compagnia brasiliana «Cia Navegante» rappresentato in anteprima assoluta.