In versione minimalista

È un appuntamento davvero speciale quello che aspetta i tanti fans di Carmen Consoli: domani sera al Teatro degli Arcimboldi, infatti, la cosiddetta «Cantantessa» di Catania proporrà un set minimalista che la vedrà per la prima volta per un intero concerto da sola sul palco. Senza band a sostegno questa è sicuramente una prova di coraggio per la Consoli, un’operazione che molto sembra voler assomigliare a quella di Pj Harvey (una delle autrici ispiratrici dalla Consoli) che recentemente ha proposto un concerto simile. Di certo sarà un esperimento emozionante per l'artista ma anche per il pubblico che ascolterà l'essenzialità della musica legata alle parole della cantautrice. Lo show, intitolato «l'Anello Mancante» (espressione tratta da una canzone della stessa Consoli), sarà un insieme di canzoni ma anche di riflessioni e letture dove verranno toccati temi diversi: dalla difesa appassionata del dialetto nelle parole di Pasolini ad una incursione nella tradizione della musica laziale in omaggio a Gabriella Ferri. A colmare il vuoto lasciato dalla band ci saranno le immagini evocative e toccanti scelte dal critico Sebastiano Gesù, di grandi interpreti del cinema mondiale di ogni tempo, scelte in base all'intensità degli sguardi impressi sulla pellicola. Uno spettacolo essenziale che si preannuncia di gran classe in cui tutto ruota attorno alla voce ed al carisma di Carmen Consoli che mai come ora ha scommesso sul suo grande talento. Il concerto di domani agli Arcimboldi comincia intorno alle 21 e i biglietti (ancora a disposizione) costano dai 20 ai 35 euro.