VERSO IL 2015

Sarà la Cmc, storica cooperativa dei muratori e cementisti di Ravenna, la società di costruzioni che realizzerà i lavori di rimozione delle interferenze sul sito espositivo di Expo 2015. L’aggiudicazione è avvenuta al termine delle procedure di verifica della congruità delle offerte pervenute in seguito al bando pubblicato il 3 agosto 2011. La gara, aggiudicata secondo il criterio del massimo ribasso, aveva un valore di 90 milioni di euro più 6,8 milioni per gli oneri di sicurezza, questi ultimi non soggetti a ribasso. La Cmc si è aggiudicata l’appalto con un’offerta di 58.536.915,7 euro, oltre ai 6,8 milioni per gli oneri di sicurezza. Il ribasso proposto dalla società, si legge in una nota, è stato pari al 42,83 per cento.