Verso il giudizio per Ricucci e Billè

da Milano

Si profila una richiesta di rinvio a giudizio per 16 indagati e due società (Magiste international e Garlsoon real Estate) tra cui Stefano Ricucci, Sergio Billè, il figlio Andrea, l’ex presidente di Enasarco Donato Porreca. La Procura di Roma ha infatti riunito e chiuso l’indagine per tre dei più importanti filone di inchiesta che coinvolgono immobiliarista romano: la fallita scalata a Rcs, l’utilizzo del cosiddetto «fondo del presidente» (Confcommercio-Billè), e la corruzione per l’appalto della gestione del patrimonio immobiliare di Enasarco. I pm Giuseppe Cascini e Rodolfo Sabelli hanno depositato ieri gli atti e si apprestano a chiedere il rinvio a giudizio per 16 persone. Intanto si è aperta la fase di asta per il patrimonio immobiliare della Magiste società di Ricucci. Gli immobili che andranno all’asta a Milano sono la sede di Meliorbanca (via Borromei , 8.900 metri quadrati), via Silvio Pellico (5.800 mq) e via Bassano Porrone (650 mq). A Roma sono in vendita l’immobile di via Lima 51 (5.200 mq) e porzioni immobiliari di via Benedetto Croce, via Piave e di via Ferdinando di Savoia 1.