VERSO IL RICONOSCIMENTO IGP

Il Ministero delle Politiche Agricole ha approvato il «disciplinare» della focaccia di Recco con il formaggio, passo fondamentale per l’iter necessario verso il riconoscimento Igp (Indicazione Geografica Protetta). Lo ha reso noto la Regione Liguria, precisando che tra due settimane il carteggio «focaccia di Recco con il formaggio» approderà a Bruxelles per la definitiva certificazione dell’Unione Europea. Dopo di che la focaccia sarà riconosciuta come Igp a livello italiano. «Se nei 180 giorni successivi alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale Europea non interverranno contenziosi da parte dei vari Paesi, la focaccia di Recco sarà tutelata a livello europeo. L’Igp comporta il divieto assoluto per ristoranti, trattorie, supermercati, negozi e bancarelle al di fuori della zona di produzione (Recco, Sori, Camogli e Avegno) di scrivere nei menu e offrire focacce con formaggio «tipo Recco», pena l’intervento dell’ antifrode.