Vertice euro-arabo per il sostegno alle piccole e medie imprese

Inizierà domani all’interno di palazzo Lombardia, sede della Regione, la seconda Conferenza Euro-Araba per il sostegno alle piccole e medie imprese.
«Abbiamo voluto che questo evento avesse luogo nonostante la situazione di crisi e di guerra in corso nell’area - afferma il presidente Roberto Formigoni che aprirà i lavori insieme al presidente di Promos Bruno Ermolli - ritengo infatti che una Conferenza euro-araba di tale portata sia anche un avvenimento carico di ricadute positive sul piano delle relazioni internazionali e di straordinaria positiva valenza politica».
Fra i promotori della conferenza anche la Lega degli Stati Arabi. Il Governo italiano sarà presente con i ministeri degli Esteri e dello sviluppo economico. Al centro del dibattito ci saranno le opportunità di sviluppo e collaborazione imprenditoriale per le Pmi italiane, europee e arabe nei settori agroalimentare, fornitura, tessile e abbigliamento, automotive, edile e costruzioni, elettronico.
«Anche l’Europa - dichiara Ermolli - ha il suo petrolio: sono 20 milioni di Pmi, che costituiscono il 99% dell’ossatura del nostro sistema produttivo e coprono il 90% dell’occupazione europea, varcando ogni giorno il Mediterraneo per esportare nei Paesi arabi la creatività, la tecnologia e il know how dei prodotti europei«.
«L’interscambio dell’Italia con questi Paesi - ha concluso Ermolli - solo nel 2010, è stato di 13,8 miliardi di euro (+9,8% rispetto al 2009)».