Vertice Fmi, è scontro Mosca-Praga

Praga non appoggia la candidatura a capo del Fmi dell’ex banchiere centrale ceco Josef Tosovsky, sponsorizzato dalla Russia. «Tosovsky non è il candidato della Repubblica ceca» ha detto il vicepremier Alexandr Vondra. «La Repubblica Ceca ha coordinato la sua posizione sulla nomina alla direzione del Fmi nell’ambito dell’Ue. Il risultato di questo coordinamento è stato un accordo sul candidato Dominique Strauss-Kahn». Il Cremlino ha fatto sapere che dietro la candidatura di Tosovsky non ci sono motivazioni politiche. La candidatura potrebbe essere tuttavia un attacco a Praga, ai ferri corti con Mosca per via del programma di ospitare uno scudo missilistico Usa nell’Europa dell’Est.