Vertice islamico contro il terrorismo

Il Cairo. Re e presidenti di 57 Paesi dell'Organizzazione della Conferenza islamica (Oci) si riuniranno da domani alla Mecca in un vertice straordinario di due giorni per trovare i modi per combattere l'estremismo e i problemi sociali che hanno gettato il mondo arabo in una grave crisi. «Il vertice si terrà in un momento in cui la società islamica attraversa un periodo difficile a causa della crisi che sta vivendo», ha detto il ministro degli Esteri saudita, Saud al Faisal. L'Arabia Saudita, che da anni combatte contro il terrorismo di al Qaida, ha organizzato il vertice nel tentativo, non facile, di trovare una posizione comune anche sul terrorismo, da distinguere dalla resistenza. Si parlerà anche di «come aiutare» il governo di Bagdad, ma un eventuale invio di truppe arabe «non è in agenda». Al vertice l’Irak sarà rappresentato dal presidente, il curdo Jalal Talabani.