Vertice nazionale dei beccacciai francesi

Giovanni Bana, presidente dell’Anuu e capo delegazione Cic Italia, ha partecipato come vicepresidente Face al Congresso annuale del Club nazionale dei beccacciai che si è tenuto a Condom nel Dipartimento francese del Gère. Nell’occasione sono state sviluppate le «linee guida» contenute in una lettera inviata alla Face per sostenere le proposte di nuova stagione venatoria italiana, sulla falsariga di quella francese approvata dalla Commissione di Bruxelles e per preparare l’incontro presso la stessa Commissione.
Si è parlato di carnet di caccia, del prelievo massimo autorizzato per specie, dell’accordo Birdlife Int./Face e di temi quali l’inanellamento delle beccacce, le ondate di gelo invernale che in Francia costituiscono motivo di sospensione temporanea della caccia alla beccaccia su richiesta degli stessi appassionati, la gestione del territorio.
Il Cic Italia ha poi concordato di sostenere le indagini sulla regina del bosco che pone la Francia e il Club dei beccacciai al primo posto europeo nella ricerca. Si spera che questo invito possa essere accolto dai beccacciai nostrani, comunque molto attivi su diversi fronti. È stata a tal proposito evidenziata l’importante azione di coordinamento svolta dal Cic Italia per la raccolta delle ali delle beccacce abbattute in Italia della quale si sono congiuntamente incaricati il Club della beccaccia e gli amici di scolopax.