Il vescovo di Udine: «Si sospenda questa tragica esecuzione»

«Preghiamo per ottenere, da chi ne ha il potere, la sospensione di questa tragica esecuzione e la conversione dei cuori». Lo ha detto l’arcivescovo di Udine, monsignor Pietro Brollo (nella foto), nell’omelia di una messa celebrata al santuario della Beata Vergine delle Grazie per Eluana Englaro. Nell’omelia, in una basilica colma di fedeli, Brollo ha detto «di pregare perché questa vicenda non scoraggi quanti si dedicano al servizio delle persone bisognose, anche se profondamente fragili, quasi fosse questa un’opera se non negativa, almeno decisamente inutile». L’arcivescovo di Udine ha sottolineato che «la tragedia che scuote il Friuli in queste ore non può produrre solo sentimenti di contrapposizione o di compassione, ma deve promuovere in ciascuno di noi un profondo senso della sacralità della vita, di ogni vita, dalla nascita fino alla morte». Davanti alla casa di riposo La Quiete, proseguono i sit-in e le veglie di preghiera di diverse associazioni cattoliche di base.