Vespa insultato davanti al Valle: «Venduto, la Rai è servizio pubblico»

Bruno Vespa è stato duramente contestato ieri davanti al Teatro Valle a Roma, il teatro «okkupato» dalla sinistra radical chic romana, guidata dall’attrice Sabina Guzzanti. Il conduttore di Porta a Porta è stato preso di mira da un nutrito gruppo di persone che lo hanno dapprima inseguito, per poi indirizzargli parolacce, fischi e cori, tra cui, ripetuto più volte, «Venduto, la Rai è un servizio pubblico». Il video che riprende l’assalto è stato diffuso sui siti di Repubblica e del Corriere della Sera ed è stato ripreso da Facebook, in particolare dal profilo «Teatro Valle Occupato». Molto sfocato, il video dimostra che all’inizio delle contestazioni il conduttore ha dato pan per focaccia, rispondendo agli insulti, quasi uno ad uno; poi, vedendo salire il livello di violenza e il numero dei contestatori, ha preferito attraversare la strada e allontanarsi tra le automobili in sosta, comunque rincorso da un paio di ostinati «odiatori».