Vespri d’organo alla Passione

Quarto appuntamento dei «Vespri d'Organo» in Santa Maria della Passione di via Conservatorio. L'organista Nicola Cittadin proporrà un programma adatto al tempo ordinario dopo il Natale, eseguendo musiche di Mendelssohn (Preludio e fuga n. 1 in do minore, op. 37), Bach (Das alte Jahr vergangen ist BWV 614 dall'Orgelbüchlein e Toccata, Adagio e Fuga in Do maggiore Bwv 564) Brahms (Preludio-corale n.8 "Es ist ein Ros' entprungen" dall'opera 122 postuma) e Schumann (Studio n. 5 op. 56 e Fuga n. 2 op. 60 in Si bemolle maggiore sul nome di Bach).
I Vespri d'Organo fanno parte della rassegna «Cantantibus Organis», che riunisce in un unico cartellone le iniziative musicali delle tre basiliche milanesi di San Simpliciano, Sant'Alessandro e Santa Maria della Passione.
Nicola Cittadin, nato a Rovigo nel 1973, si è diplomato in pianoforte con Gianna Giorgetti e in organo e composizione organistica con Giampaolo Bovina e Giovanni Feltrin presso ii Conservatorio di Rovigo. Ha collaborato con il Coro dell'Università di Basilea, con il Coro Polifonico Città di Rovigo diretto dal M° Giorgio Mazzucato e con il Coro da Camera Italiano "Athestis Chorus" diretto dal M° Filippo Maria Bressan, con il quale in veste di accompagnatore al pianoforte, ha partecipato alla produzione del "Requiem Tedesco" di J. Brahms promossa dall'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai sotto la direzione di N. Jarvi.