Veste classica e tecnica modernissima

Classique extrapiatto della Breguet Precisione Lange da osservatorio

Giampiero Negretti

Giorgio Scaglia

La collezione Breguet si arricchisce di un orologio che coniuga i più recenti progressi della tecnica con la purezza di uno stile inconfondibile. Parliamo del modello Classique 5197 che racchiude un movimento extrapiatto a doppio bariletto con spirale, àncora e scappamento in silicio e riunisce novità e precisione.L’adozione del silicio per àncora e scappamento permette di ridurre sensibilmente la loro inerzia e ne assicura il funzionamento senza bisogno di lubrificazione. Quanto alla spirale, essa presenta una curva al centro e una boccola incorporata. La maggiore difficoltà nel realizzarla, consiste nel determinare il coefficiente termico, vale a dire la capacità dell’orologio di mantenere una marcia costante a qualunque temperatura. Questi elementi, che Swatch Group ha brevettato, permettono di migliorare l’isocronismo del movimento e di ottenere risultati raggiungibili con una spirale Breguet. Inoltre il silicio è insensibile ai campi magnetici.
La cassa in oro giallo incornicia un quadrante in oro, argentato e poi inciso a mano, che reca la finestrella del datario è a ore, 6 mentre gli indici romani si armonizzano perfettamente con l’elegante decorazione «grain d’orge circulaire». E la famosa firma segreta che orna i quadranti Breguet dal 1795? Segreta ma non invisibile, si trova sull’ancora e sulla ruota di scappamento in silicio, ben riconoscibile grazie al colore blu scuro. Prezzi a partire da 19.300 euro.
Della precisione e della tecnologia più raffinata è un alfiere anche il nuovissimo modello «Richard Lange» della A. Lange & Söhne. Si tratta di un orologio molto particolare, realizzato con tecnica d’avanguardia e tradizionali a un tempo, che si rivolge ai patiti dell’ora esatta. Dedicato al figlio del fondatore della manifattura, il Richard Lange è un orologio da osservazione, ovvero di grande precisione, ma a differenza dei suoi predecessori che erano di notevoli dimensioni e da tasca, il nuovo modello è da polso e neppure tanto grande (40,5 mm di diametro). La cassa - in oro giallo, o rosa o in platino -contiene un movimento, a carica manuale e con platine in alpacca, che presenta diverse peculiarità: gruppo oscillante senza racchetta ma con spirale fissata da uno speciale morsetto; la spirale, a sua volta, è realizzata secondo una «ricetta» formulata dallo stesso Lange e viene prodotta all’interno della manifattura. Ne risulta un orologio che dovrebbe marciare con un minimo scarto giornaliero, sensibilmente inferiore anche a quello dei cronometri. Rifinito superbamente e con il quadrante in argento massiccio, il Richard Lange (prezzo da 16.700 euro) si segnala non solo per il grande rigore del design, ma anche per essere l’erede di quegli orologi di precisione indispensabili in passato nei trasporti e in diversi campi scientifici.