Vestiti eleganti e con la gola tagliata: il mistero dei due cadaveri nel bosco

Carlo Quiri

da Bergamo

Giallo nei boschi della Maresana, zona chic dei colli di Bergamo dove sono stati trovati, buttati in un dirupo, i cadaveri di un uomo e di una donna l'uno accanto all'altra, entrambi con la gola tagliata e le ferite di numerose coltellate sul corpo.
Secondo le prime notizie le due vittime sarebbero di nazionalità probabilmente europea, forse albanese, ma non italiana; in un primo tempo sembrava che avessero pranzato in un ristorante poco lontano dal luogo del ritrovamento, a Ponteranica, i cui titolari sono stati a lungo interrogati, ma in seguito l'ipotesi si è sgonfiata.
I cadaveri sono stati visti da un passante che transitava nella zona e che ha immediatamente avvertito la polizia locale del paese. Subito è scattato l'allarme e sul posto sono giunti i carabinieri di Bergamo; sul posto sono all'opera anche unità cinofile. Mistero, al momento, sull'identità delle due vittime. Addosso ai corpi, infatti, i carabinieri non hanno trovato documenti né alcun altro elemento utile per risalire ai loro nomi. L'età apparente sarebbe di circa 25-30 anni e sia l'uomo che la donna presentano segni di accoltellamento e vaste ferite. I corpi, secondo quanto si è appreso, sarebbero vestiti in modo abbastanza elegante. Non è ancora chiaro se i due siano stati uccisi sul posto o se sono stati trasportati nella campagna dopo essere stati uccisi altrove. Dopo le prime ricerche gli investigatori hanno rintracciato l'auto della coppia, al cui interno sono state individuate tracce di sangue. La vettura, una Panda di colore blu intestata a una ditta di Milano, si presentava chiusa. Il posto si trova a pochi chilometri da Bergamo ed è spesso meta di banchetti nuziali o convention per la presenza di locali rinomati, mentre i numerosi sentieri montani offrono possibilità di escursioni.
Proprio per queste caratteristiche, il colle della Maresana viene considerato una zona-bene, estranea a fenomeni di spaccio o prostituzione che potrebbero legare l'accaduto a fatti di criminalità. Per quanto riguarda l'ipotesi del duplice omicidio, sembrerebbe necessario che qualcuno abbia seguito le vittime, sia riuscito a sorprenderle e - armato di coltello - abbia trovato il modo di uccidere uomo e donna, senza che nessuno dei due riuscisse a scappare; in questo caso, l'assassino sarebbe arrivato sulla propria vettura e avrebbe nascosto o gettato via le chiavi della Panda, che non sono state trovate.
Prospettando invece l'ipotesi di una tragedia della gelosia, di un omicidio seguito dal suicidio, il particolare che stona è l'uso di un coltello per togliersi la vita, così come risulta inconciliabile che i due corpi fossero nascosti da foglie secche e vegetazione. Un vero e proprio giallo.