«Vestivamo all’inglese»: la seconda vita di Ittierre

Dopo Parigi, il nuovo corso di Ittierre passa da Londra. L’azienda molisana ha firmato un accordo di licenza quinquennale con Aquascutum, il marchio simbolo dell’eleganza inglese. Un’altra tappa importante del rilancio di Ittierre, che da gennaio, quando è stata acquisita dall’Albisetti di Como, ha già messo in portafoglio le licenze della collezione donna di Fiorucci, il prêt-à-porter di Karl Lagerfeld Paris e la linea Pierre Balmain. Forte di una previsione di fatturato di 150 milioni per il 2011, il gruppo fa progetti: in vista nuove aperture di negozi a Milano, Parigi e, l’anno prossimo, Hong Kong. E in Molise, intanto, si festeggia la riapertura di It Fashion, l’outlet chiuso nove mesi fa nel pieno della crisi aziendale: diecimila metri quadri, che richiamano clienti da tutto il Centro Sud.