Come vestivamo negli anni ’60 in una sfilata al Museo Luzzati

Si intitola «Come vestivamo, come vestiremo», la sfilata di moda organizzata nell’ambito di «Firma 50 anni», che si terrà oggi alle 21 presso il Museo Luzzati, a Porta Siberia, e vedrà protagonisti, nella sezione «Come vestivamo», dedicata ai vestiti del passato, abiti, stoffe e foulard di Firma Boutique, messi a disposizione per l’evento.
L’iniziativa, organizzata da Giglio Bagnara, anche con la griffe di Max Mara, arricchisce l’esposizione scenografica dello studio Firma, che racconta 50 anni di storia di Genova attraverso immagini grafiche, fotografie, abiti e scenografie teatrali, poster, stendardi e manifesti dello storico marchio di grafica.
Un buon successo di pubblico, infatti, hanno finora riscontrato le iniziative proposte dalla mostra, tra cui l’evento «Spot di Cannes 2006» e la contemporanea presentazione del libro «Come diventare ricchi con la Pubblicità» di Gianni Lombardi e Pasquale Diaferia, presentato la scorsa settimana presso il Museo Luzzati a Porta Siberia.
Proseguono anche i numerosi laboratori didattici dedicati alla creatività e alla grafica (in particolare ai temi manifesto teatrale; manifesto Genova; il porto, il mare; l’illustrazione e la copertina per il disco e il libro; manifesto di prodotto; il fumetto), tenuti da Coca Frigerio e Alberto Cerchi e aperti alle scuole e al pubblico su prenotazione.
Si chiamano invece «Firma alla Corte», «Firma alla Tosse», «Firma all’Archivolto», le mostre inaugurate nei foyer dei tre teatri in contemporanea alle «prime» in programmazione questo mese, che hanno per protagonista l’esposizione delle fotografie di scena realizzate da «Firma Fotografi Associati», nell’arco di circa vent’anni, per diverse istituzioni culturali.