«Vi lascio una grande città da amare»

Sono auguri particolari quelli che faccio ai milanesi quest’anno: auguri volti al futuro, ma che sono anche il segno della mia riconoscenza per quanto insieme abbiamo realizzato in questi anni per Milano. Sono auguri sereni, resi più pacati dalla consapevolezza che la mia stagione di sindaco ormai volge al termine.
Con commosso stupore penso ai miei concittadini che per ben due volte hanno voluto che fossi io alla guida della loro città. Devo a loro più che a me stesso il merito dell’enorme evoluzione della nostra metropoli.
Il mio impegno è sempre stato alimentato dal largo sostegno dei milanesi. E per milanese intendo chiunque, vivendo a Milano, abbia eletto a parametro di vita la tenacia del carattere lombardo. Un carattere che preferisce essere imprenditore di se stesso, amare il lavoro ed evitare che i sogni rimangano tali. (...)