«Vi spiego perché mangiando poco si ingrassa e si perdono i muscoli»

L'inventore della dieta Tisanoreica interpreta se stesso nella fiction «Il bello delle donne»: così si resta in forma

Teresa Plotino

Dall'«Isola dei Famosi» a «Il bello delle donne». Dal farsi bastare 50 grammi di riso al giorno e avere sempre fame, alla consapevolezza che i chili in più vanno persi in un altro modo. Così Gianluca Mech è andato in tivù a interpretare se stesso. Prima, fra i vip, perché a furia di convincere i personaggi famosi a seguire la sua dieta è diventato un po' divo anche lui. E poi perché è stato chiamato come esperto di alimentazione sul set della famosa fiction di Canale 5, in onda il prossimo autunno. Fra tante donne affascinanti come Manuela Arcuri, Giuliana De Sio e il trio new entry Cardinale, Galliena, Martines, sarà lui, Mech, l'inventore della Tisanoreica, a dispensare consigli su come mantenere la linea. Una parte facile? Sorride: «Mi vedrete in un ruolo che sembra cucito apposta per me. Sarò l'erborista capace di suggerire il rimedio giusto al momento giusto: non mancheranno i colpi di scena».

Gianluca Mech discende proprio da una famiglia di fitoterapisti. Ha quindi raccolto le redini dell'azienda specializzata in decotti e ne ha fatto l'impero delle diete.

Quanti chili ha perso sull'isola?

«Dodici. Il menù comprendeva 50 grammi di riso al giorno, più quello che si trovava, un po' di cocco, gamberi, lumache»

Va bene mangiare così?

«Si può adottare la dieta dell'isola una volta ogni tanto. Per rendersi conto di quanto esageratamente mangiamo. Ma questo non è il modo per dimagrire, perché si perde la massa magra, se ne vanno i muscoli».

E il peso perso si recupera subito?

«Sì. Una dieta con pochissime calorie predispone all'effetto yo-yo. I carboidrati ci restituiscono un senso di fame. Al contrario una dieta proteica consente di mantenere i risultati. La Tisanoreica favorisce proprio la chetosi: quando non si nutre di carboidrati, il corpo utilizza i grassi che il fegato rende disponibili».

C'è tempo per mettersi in forma in vista dell'estate?

«Con Tisanoreica si smaltiscono da 8 a 10 chili in 40 giorni. La pelle resta idratata e non si perde la massa muscolare».

È una dieta per tutti?

«Sostanzialmente sì. Non va bene per chi ha insufficienze renali o epatiche. Consigliamo però, prima di iniziarla, di rivolgersi al medico. Il centro studi Tisanoreica di Asigliano Veneto offre consulenze gratuite. Ci sono medici, farmacisti, psicologi».

Un esempio di dieta giornaliera.

«A colazione plumcake o muffin o biscotti al cioccolato (tutti prodotti Tisanoreica) con caffè o tè senza zucchero. Niente latticini o frutti. A metà mattina un budino o una crepe Tisanoreica. A pranzo la nostra pasta o la base della pizza (arricchita a scelta con verdure verdi o frutti di mare). A merenda budino, a cena pasta, zuppa o, in alternativa, un piatto a base di carne o pesce con verdure. I nostri prodotti, bilanciati con proteine vegetali e piante, non contengono nè glutine nè carne. Volendo, invece, si può sostituire un pasto con carne o pesce con verdure, queste ultime solo se verdi o bianche e non rosse».

Quanto costa la Tisanoreica?

«I prodotti per 40 giorni costano 650 euro, la consulenza è gratuita ed è importante. Lo psicologo poi è fondamentale, un vero motivatore».