«Vi svelo come è sparito il tesoro della Dc»

Angiolino Zandomeneghi, 51 anni, è un imprenditore veronese titolare della Immobiliare Europa (dichiarata fallita) proprietaria del patrimonio immobiliare della Democrazia cristiana costituito da 120 appartamenti. Ora racconta come riuscì a concludere l’affare: «Ma li avete visti questi benedetti immobili? Alcuni sono di 15 metri quadri. Per lo più erano sezioni di partito, locali dove si riunivano gli iscritti, molti fatiscenti». Zandomeneghi racconta che la sua società immobiliare aveva sede in Croazia per un solo motivo: «Difendermi. I big del partito rivolevano il patrimonio immobiliare a prezzi stracciati. Sono dovuto scappare». La trattativa per l’acquisto non era segreta. «Ne erano a conoscenza tutti i big del Ppi: Buttiglione, Rotondi, Castagnetti».