Per viaggiare tranquilli e sereni è di rigore lasciare a casa la nausea

Pallore, sudori freddi, l'ansia che aumenta, senso di nausea, poi, il disastro. Non sempre viaggiare, anche quando ci si muove per andare in vacanza, è un'esperienza felice. La cinetosi o «nausea da movimento» interessa oltre sei milioni d'italiani, tra cui moltissimi bambini. E costringe a soste forzate e rimedi improvvisati per controllare il vomito. Ma, se non vogliamo usare farmaci, spesso sconsigliati a bambini e donne in gravidanza, e che comportano sempre pesanti effetti collaterali - per esempio la sonnolenza e la mancanza di lucidità che ci lasciano intontiti anche dopo l'agognato arrivo - possiamo provare con l'acupressione, un rimedio antico, che arriva fino a noi dalla medicina tradizionale cinese, e la cui efficacia in caso di nausea «da viaggio» è ormai provata. La semplicità d'uso e la comodità - possiamo sempre portarceli dietro- fanno dei bracciali P6 Nausea Control Sea-Band il rimedio anti-nausea più «naturale» e sicuro per partire, viaggiare e arrivare a destinazione senza intoppi. In modo che la vera vacanza cominci proprio dal viaggio. I bracciali P6 Nausea Control Sea-Band si trovano in farmacia a 16,50 euro.