Viaggio in Armenia tra pasterma e burec

Gli armeni sono noti per la loro ospitalità e l'arte di offrire il cibo. Si può assaggiare la loro cucina da Tatul e Lalla Mechitarian, titolari dell'Armenia, il primo e unico ristorante in città nei pressi della Chiesa Apostolica Armena di via Jommelli. In questi giorni si celebrano le feste per gli ortodossi apostolici, un'occasione anche per i milanesi per conoscere la squisita gastronomia armena. Ottimi gli affettati, tra cui la «pasterma», simile alla bresaola; la zuppa di fagioli e pancetta con noci («carmir lobi»); la sfoglia con formaggio («burec»); gli involtini di carne in foglie di vite («dolma»); il maiale magro con spezie («korovaz»); il riso con uvetta («ciamiciov pilav») e l'immancabile pane non lievitato («lavasi»). Da bere vino armeno come l'«Areni», vini moldavi e italiani; birre, cognac e tipiche grappe. Servizio cordiale. Via Porpora 154. Orari: 12-15; 18-1. Chiuso lunedì a pranzo. Prezzo medio: 25-30 euro, bevande escluse. Prenotazione preferibile. Tel. 02 89691013.