Viaggio tra le concorrenti del Grifone

Sono curioso di vedere come L’Attilione (Perotti) metterà in campo questa squadra (il Genoa). Nell’attesa parlo un poco di quella squadra pazza che è la ProSesto. Hanno un ottimo attaccante, che si chiama Sansovini. Squadra sbarazzina e imprevedibile, con due begli esterni vecchia maniera quali Salvi e Preti. Ma chi lo sa se la Prosesto verrà al Ferraris così spregiudicata?
E allora facciamo un poco il punto delle prime quattro. Bene il Monza è la squadra del momento, tranquilla e in crescita, ha trovato questo Berretta che nell’Albinoleffe non la vedeva mai. Poi c’è il Padova, la squadra più quadrata che parte dalla sua area palla al piede e cerca sempre il gioco, ma là davanti ha solo La Grotteria che non segna poi tantissimo (9 reti), ma gioca tanto per la squadra, miglior giocatore, ne Zecchin, né De Franceschi ma certamente l’ex doriano Bedin, in C1 a mio parere il miglior centrocampista in assoluto. Ecco lo Spezia, ho finalmente visto giocare dall’inizio Saverino e non ho dubbi a dire che è il più forte dello Spezia, tocco di palla corsa e tanto gruppo, eppure sta fuori e se non manca Alessi lui il campo non lo vede mai.
Alessi comunque è l’unico trequartista dai piedi buoni e da ultimo passaggio della C1 girione A, forse ci potrebbe essere Yuri Croceri della Fermana, ma è ancora troppo giovane. Davanti ne hanno 4 che ne fanno il reparto più forte della c1: Varricchio, Guidetti, Pelatti e Guariniello. Grieco dopo aver tirato il fiato è ritornato su buoni livelli, squadra forte.
Cosa farà a Teramo? Difficile dirlo ma sono compatti e ben messi in campo e stanno, fisicamente, abbastanza bene. Tutto dipenderà da quanto saprà tenere saldi i nervi Fusco e reggerà la forma di Maltagliati. Campionato ancora da vedere, anche se noi...
Roberto Del Ponte