Viaggio gastronomico in cinque Romantik Hotels

Laura Zanni

Viaggiare come una volta. Passando senza fretta tre frontiere del centro Europa, sullo sfondo di laghi, prati, colline e vette innevate. È la proposta della catena Romantik Hotels per un long weekend fuori dall'ordinario (www.romantikhotels.com). Partenza da Zürich/Küsnacht, borgo fatato che anni fa stregò Tina Turner, per una sosta tra arte e gastronomia al Seehotel Sonne, che nei saloni e fra i tavoli del ristorante vanta 80 opere d'arte, tra cui Andy Warhol (da 100 euro la camera). Davanti ferma il ferry per la sponda orientale, dove le atmosfere lacustri lasciano presto il passo al fascino ipnotico delle montagne dei Grigioni, che non hanno stregato rockstar ma imprenditori quali Teo Ah Khing, nazionalità malese e investimenti immobiliari come l'isola The Palm a Dubai nel palmaresse. «Ha visto l'hotel, nel punto più alto e panoramico del borgo di Tschiertschen, e un attimo dopo aveva già deciso di acquistarlo e restaurarlo», racconta Michael Gehring, manager del The Alpina Mountain Resort & Spa, che alle mura dal carattere Belle Époque abbina camere dal design minimalista al profumo di pino (da 112 euro). A Hittisau, nella regione austriaca del Vorarlberg, le colline color smeraldo riservano piaceri inaspettati nei due ristoranti dell'Hotel Das Schiff (da 95 euro la doppia) dove i prodotti, selezionati da fattorie in un raggio di massimo 100 km, si possono anche acquistare. Da lì a Oberstdorf, in Baviera, sono solo 35 km. Vale la pena di percorrerli senza altre soste per passeggiare fra le vie di questa località della Germania meridionale, paradiso del fondo e di salti con gli sci dal trampolino, prima della cena da una stella Michelin del ristorante Das Maximilians dell'Hotel Freiberg, da poco restaurato all'insegna del design (da 85 euro la camera). L'ultima tappa è a Meersburg, sponda tedesca del Lago di Costanza, per un nuovo appuntamento stellato. Al ristorante del Residenz am See lo chef Markus Philippi incanta con le sue alchimie gastronomiche, e per dormire si può scegliere fra le camere vista lago e quelle affacciate sul giardino dove crescono 50 diversi tipi di erbe (da 75 euro la doppia). A seconda del menù, le ritroverete senza dubbio nel piatto.