Il viaggio libero di Francesco Renga La sua voce vola oltre l’orizzonte pop

E poi basta un piccolo gesto, oplà, e il video trova finalmente il suo tocco in più. Alla fine di un lungo viaggio nella sua traballante sala prove stipata dentro un camion, nga apre una gabbietta vuota. Semplicemente vuota. Tutt’intorno il panorama è strepitoso, incantevole a dir poco, le montagne ricamano l’orizzonte e i colori portano con sé il senso della libertà, così intensi, così luminosi. In questo Ferro e cartone (girato in Islanda dal grandioso Gaetano Morbioli), Renga ha definitivamente aperto la gabbia del suo talento e, proprio come nel video, corre a gran velocità per una strada aperta, senza più curarsi di ciò che il pubblico si aspetta da lui, ecco.
È la condizione migliore per raggiungere gli altissimi livelli di questa canzone d’autore, che ha un’alternanza di passioni e riflessioni, di pause e slanci così calibrati da lasciare che il video diventi semplicemente il sentiero della sua voce, che si libera fin oltre l’orizzonte. Bravo, anzi di più.

NGA - Ferro e cartone (Universal)