Viaggio nelle tele di Berratra grandi e piccole bugie

Al Museo della Scienza e Tecnologia a Milano la terza edizione di <em>Step09</em>. Colpiscono soprattutto le tele di Thomas Berra che presenta una selezione degli ultimi lavori

Alla terza edizione di Step09, la mostra/fiera dell'arte dedicata a giovani gallerie e promettenti artisti, al Museo della Scienza e Tecnologia a Milano, Thomas Berra presenta una selezione degli ultimi lavori, differenziandosi con un lento cammino di colori tenui, resi da passate su passate di impregnante, che rende l’opera quasi opaca. Già un ricordo un po’ sfumato: 13 piccole tele pilotate da una quasi invisibile linea che punta all’angolo.

Come base le pagine strappate dal Viaggio in Italia del Touring Club su cui l'artista ha pasticciato, disegnato, scritto, incollato dettagli, vecchie fotografie e ritagli. Un libro sul viaggio proprio perché inconsciamente di questo si tratta. 13 piccoli passi carichi di forme e significati: un uomo sotto una ghigliottina, un boschetto definito "supernature", logore foto di persone, omini dalle lunghe gambe oppressi da un peso, cerchi rossi, come gravi segnali che si focalizzano su un punto. Poi tele più grandi. Si nasconde dietro a piccoli e grandi bugie: cappelli a cono, in bilico tra il ricordo di una punizione e contenitori per l’artista, sopra elaborate distese o di colore, o patchwork di giornali e scritte. Degli origami volanti su uno sfondo rosso, che prendono vita e corpo scappando. Un altro dei suoi soggetti è il sottomarino. E’ un’arma di difesa, che Thomas Berra chiama Subculture, una sottocultura che riesce a farsi spazio, lentamente, con fatica, ma lasciando indicazioni che si distinguono da tutto il resto.

Oggi la mostra, ospitata da dal Museo della Scienza e della tecnologia di Milano, sarà aperta dalle 12 alle 22, domani dalle 12 alle 20.