Viale Jenner, il centro islamico trasloca

Viale Jenner, la moschea trasloca. Notizia a lungo attesa dagli abitanti che, dal 1988 ad oggi, hanno visto crescere la comunità islamica. Trasloco dettato soprattutto da motivi di sicurezza: il possibile crollo delle strutture di quell’immobile che non ce la fa più a reggere il peso di millecinquecento fedeli. Islamici che, quindi, s’accalcano lungo i marciapiedi di viale Jenner provocando problemi di ordine pubblico e disagi sia ai commercianti che ai cittadini.
La moschea, secondo indiscrezioni, si sposta in una zona più centrale di Milano, via Nazario Sauro ovvero a nemmeno duecento metri dalle stazioni metropolitane di Zara e di Sondrio. Location alle spalle degli uffici della Regione di via Pola e di via Taramelli. Il Comune non conferma la notizia. Il vicesindaco Riccardo De Corato nota che, naturalmente, «saranno esaminate ogni eventuali richieste» e, comunque, «la soluzione ideale per quelli di viale Jenner resta uno spiazzo, un centro sportivo da occupare solo di venerdì e solo per le ore della preghiera». Intanto, nella scuola coranica di via Ventura si tenta la strada dell’integrazione. Come? Con il tè delle cinque.