Viale Monza, i cittadini fotografano i pusher

Quando rientrano a casa la sera cercano (inutilmente) di evitarli in strada; la notte li spiano impauriti dalle finestre delle loro abitazioni; la mattina successiva, mentre accompagnano i figli a scuola e vanno al lavoro, sono costretti a scansarli sui marciapiedi. Così hanno finito per soprannominarli i «padroni della strada».
«Siamo esasperati. Saranno almeno una trentina gli spacciatori senegalesi che, tutti i giorni della settimana, dalle 22 alle 9 del mattino dopo, invadono la strada tra piazzale Loreto, l’inizio di viale Monza e via Pasteur. Vendono la cocaina ai “clienti” - persone di tutti i tipi che arrivano in auto, in moto, anche in bicicletta - e poi stazionano lì tutta la notte. Picchiandosi tra di loro con spranghe e coltelli, aizzando i cani che si portano dietro a combattere, lasciando escrementi e bottiglie di vetro dappertutto. (...)