Viale Togliatti Ubriaco accoltella giovane Scambia una smorfia per un’irrisione

Un uomo ubriaco ha accoltellato venerdì sera in un bar un giovane, con problemi congeniti alla mimica facciale, perché credeva stesse ridendo di lui ed è stato arrestato dalla polizia. L’uomo, in evidente stato di ebbrezza, era entrato in un bar di via Palmiro Togliatti, alla periferia est della capitale, per chiedere informazioni sui mezzi pubblici. Il gestore gli ha dato le indicazioni, ma poi lo ha invitato ad uscire per non disturbare i clienti, tra i quali c’era un giovane di 31 anni, con problemi alla mimica facciale, che sembra sorridere a chi lo guarda. L’ubriaco si è urtato per il sorriso e, uscito dal bar è rientrato subito dopo e ha inferto una coltellata al cliente, poi si è allontanato a piedi. Il ferito è stato portato al pronto soccorso delle «Figlie di San Camillo», dove è ricoverato con una prognosi di 15 giorni. L’aggressore è stato poi bloccato da agenti del commissariato di polizia Prenestino ed arrestato per tentato omicidio, resistenza, lesioni a pubblico ufficiale.