Viareggio Italiano morto in Francia: sindaco scrive a Sarkozy

Il sindaco di Viareggio Luca Lunardini ha scritto al premier francese Nicolas Sarkozy per il caso di Daniele Franceschi, il viareggino morto quest’estate nel carcere di Grasse, in Francia. «Nella lettera - dice il sindaco - c’è un resoconto sintetico ma dettagliato di tutta la vicenda con le incongruenze che sembrano apparire. Le incongruenze sono - prosegue Lunardini - la data della morte, l’impossibilità per i familiari e per i periti di vedere la salma, la salma che giunge in Italia deteriorata e quindi non ben peritabile, e poi l’incongruenza nel racconto ai familiari del decesso».