Il vice presidente Pastorello tira le orecchie a Gasperini

L'analisi più dura questa volta spetta al vice presidente Gian Battista Pastorello e la frecciata al tecnico rossoblù non è velata da frasi di circostanza. «L'equilibrio tattico va mantenuto soprattutto nel finale dopo aver acquisito un pareggio comunque importante in trasferta» dichiara il dirigente del Genoa ed è più di una tiratina d'orecchie a Gian Piero Gasperini. «Al di là del fatto che abbiamo giocato una buona partita - ha aggiunto - la verità è che non possiamo subire due gol così in contropiede. È davvero un peccato anche alla luce di ciò che stava facendo il Napoli».
L'allenatore rossoblù è amareggiato e se la prende con le circostanze. «Il pareggio avrebbe lasciato qualche rammarico, figuriamoci la sconfitta - sottolinea - È un boccone amaro. Peccato. Avevamo l'opportunità di fare un deciso salto di qualità. Abbiamo giocato bene e la partita ci è costata per qualche incertezza e qualche casualità. Dobbiamo essere più incisivi su questo credo che si debba migliorare. Negli ultimi 20 metri dobbiamo essere più veloci e concreti. Gli attaccanti devono riuscire ad avere una migliore condizione». E la negativa trasferta di Cesena porta in dote anche la squalifica di Marco Rossi. Ammonito ieri e in diffida, Il capitano rossoblù salterà la partita di domenica a Crotone.